The only ONE

"THE ONLY ONE"

presentazione:

LE VOCI E I COLORI DELLA SOLITUDINE

C’è solitudine e solitudine. C’è modo e modo di rappresentarla, viverla, persino di condividerla. Paolo Corradini ne fa una chiave per aprire tante porte, anime, emozioni, situazioni; ne fa persino il modo e l’approccio per entrare dentro la complessità e le sfaccettature della nostra società così imprevedibile, fluida, mutabile, “liquida” (Bauman), appunto. Sempre con la voglia di conoscere, capire e sperimentare/rappresentare, provando sentimenti e situazioni nuove, con una capacità di stupirsi che ha molto del “fanciullino” pascoliano. Un “fanciullino” che rimane anche nella voglia di esplorare il mondo come se ci fosse sempre qualcosa da scoprire, da trovare: il gusto, il meraviglioso gusto della vita si sente in tutto questo. E poi questa solitudine non è mai passiva o disabitata; essa è attiva, dinamica, creativa, conoscitiva (lo si diceva sopra), ma anche empatica: una chiave usata sia per aprire gli spazi sempre in movimento, precari del mondo globalizzato, sia per condividere la propria condizione e ritrovarla nel cuore degli altri. Per entrare nella terra invisibile e profonda dell’anima, che solo questa preziosa chiave può attraversare, rendere chiara, condividere. Un viaggio pieno di piste e sfaccettature, dunque, una chiave che puoi chiamare creatività, umanità, sensibilità e che gli antichi già conoscevano: l’humanitas, quel dono importante e gentile che significa non solo cultura variegata, ma anche la virtù, la capacità di saper rispettare, capire, comprendere l’uomo senza schemi fissi o pregiudizi. Senza distanze precostituite. E in Paolo questa qualità squisitamente umana si unisce “da sempre” con la sua curiosità a 360 gradi: per il nostro tempo, per gli altri, per le creature che ci accompagnano nel nostro cammino, come appunto gli animali. In un orizzonte davvero inclusivo, pieno di comprensione, sensibilità, osservazione sempre attenta e disponibile; un orizzonte quindi non solo ricco di grande e avvolgente creatività.


LUCIANO BENINI SFORZA

loading